FANTIC E PICCO A SEGNO ALLA DAKAR 2023

Il valoroso veterano del deserto porta stoicamente al traguardo la nuova Fantic XEF 450 Rally nella Dakar più impegnativa degli ultimi anni. 

Sfortunata la prova dello scatenato Alex Salvini che, dopo il buon inizio, è costretto al ritiro, nell’ottava tappa, dopo aver inanellato una serie di sfortunati eventi.

Prematuro ritiro per il celebre youtuber Tiziano Internò che incappa nel sasso sbagliato al 26iesimo chilometro della prima tappa e, senza Jolly a disposizione, è costretto al ritiro. 

 

Dammam (Arabia Saudita), 15 gennaio 2023

 

Quella che si è conclusa domenica 15 gennaio, sul podio di Dammam, è stata una Dakar per uomini duri come mai prima. Piloti Macho che hanno attraversato l’Arabia Saudita da occidente ad oriente con condizioni meteo impreviste, continui cambi di programma, avversità di ogni genere. 

Senza tregua e senza paura, il margine di errore concesso a ogni pilota è stato minimo, tra lunghe tappe, navigazioni alla cieca e speciali veloci.

 

A Franco Picco, pilota del Fantic Racing Team, sono serviti un coraggio leonino, una determinazione spartana e la sua grande tecnica di guida, per portare la Fantic XEF 450 Factory sul podio finale di Dammam, coniugando tutto il meglio del suo bagaglio di esperienza con le ottime caratteristiche tecniche e ciclistiche della sua moto. 

Nelle ultime due tappe, poi, il pilota veneto ha dimostrato tutta la sua tempra stoica e indomita, sopportando il dolore di una frattura al pollice della mano destra, provocata da una caduta, conseguenza del salto di una duna. 

Sospinto anche dalla carica dei suoi tifosi che sui social media gli hanno fatto sentire tutto il loro sostegno e la loro ammirazione, il sessantasettenne n° 67 del Fantic Racing Team è riuscito a concludere la Dakar 2023 confermando la 72° posizione dell’anno scorso.

 

Il traguardo, tagliato da Picco, ha un doppio valore: perché ha portato a termine la sua 29° Dakar all’età di 67 anni e perché conclude positivamente lo sviluppo della Fantic XEF 450, una moto, uguale a quella di serie, che ha dimostrato oggi di poter affrontare le sfide più estreme. Il progetto rally è partito nel 2021, con il prototipo portato al debutto nella precedente edizione della Dakar, e ulteriormente sviluppato durante il Campionato del Mondo Rally-Raid, sempre con il supporto di Picco. Presentato il modello di serie a EICMA 2022, la Fantic XEF 450, nell’allestimento Factory, è arrivata in fondo anche alla durissima Dakar 2023. Un risultato che premia, oltre al caparbio pilota vicentino, anche l’impegno del dinamico team di sviluppo, del suo reparto corse e di tutta la Fantic Motor.

 

“È stata una Dakar davvero tosta – ha detto un dolorante ma soddisfatto Franco Picco al traguardo – più volte sono stato in difficoltà, ma ho stretto i denti. Non ho mai forzato e non mi sono preoccupato molto della classifica, perché il primo obiettivo per me era arrivare alla fine. Con le condizioni climatiche che abbiamo trovato non era facile tenere il ritmo giusto ma, devo dire, che sono servite per testare bene la moto in condizioni estreme. Il test è riuscito e la moto si è dimostrata particolarmente affidabile e veloce. Sono molto soddisfatto nel vedere come tutto ciò che abbiamo collaudato, in questi due anni, sia stato trasferito sulla versione di serie “Factory” e abbia funzionato alla grande.

Da metà gara in poi abbiamo fatto gruppo io ed altri piloti italiani: abbiamo viaggiato assieme, aiutandoci nei tratti più difficili, li devo assolutamente ringraziare! Quando mi sono fratturato il pollice i medici hanno tentato di farmi desistere, ma a due giorni dalla fine, con il traguardo così vicino, ho evitato di ascoltarli: ho sofferto come un cane ma sono qui, ce l’ho fatta! 

Devo ringraziare tutta la Fantic: il racing team, il team di sviluppo e tutti i meccanici, perché hanno fatto un lavoro meraviglioso. Sono dispiaciuto invece per i miei compagni di squadra: purtroppo le insidie sono sempre dietro l’angolo alla Dakar. Basta un nonnulla per essere fuori dopo aver lavorato un anno intero per arrivare qui”.

 

È stata, infatti, una Dakar sfortunata per Alex Salvini e Tiziano Internò, che dopo aver lottato per rimanere in gara sono stati, loro malgrado, costretti al ritiro già nel corso della prima settimana. Due inconvenienti hanno tolto di scena Alex Salvini: il campione del mondo enduro e plurititolato tricolore, al debutto nella sua prima corsa nel deserto, è riuscito a centrare buoni risultati di giornata fino alla parte alta della classifica prima del suo ritiro. Una brutta caduta nella speciale del primo gennaio invece ha provocato numerose contusioni e la lussazione alla spalla a Tiziano Internò.

 

La Dakar 2023 si chiude qui, ma l’avventura di Fantic nel mondo Rally è solo all’inizio!

Quad ATV e UTV per il tuo rifugio!

Sei un rifugista e stai valutando una soluzione per i lavori in montagna nel tuo rifugio in alta quota?
scopri di più

FANTIC E PICCO A SEGNO ALLA DAKAR 2023

Il valoroso veterano del deserto porta stoicamente al traguardo la nuova Fantic XEF 450 Rally nella Dakar più impegnativa degli ultimi anni.  Sfortunata la prova dello scatenato Alex Salvini che, dopo il buon inizio, è costretto al ritiro, nell’ottava tappa, dopo aver inanellato una serie di sfortunati eventi. Prematuro ritiro per il celebre youtuber Tiziano Internò che incappa nel sasso sbagliato al 26iesimo chilometro della prima tappa e, senza Jolly a disposizione, è costretto al ritiro.    Dammam (Arabia Saudita), 15 gennaio 2023  
scopri di più

Kawasaki a Sondrio e Valtellina!

Sei interessato ad acquistare un nuova moto in Valtellina o Sondrio e non sai su che marchio stare? Finalmente dal 2021, solo da North trekking in provincia di Sondrio a Chiuro potrai trovare la gamma giapponese del brand Kawasaki!
scopri di più